skip to Main Content
Non Vi Ho Mai Parlato Di Dove Si Trova HORA MEDIA?

Non vi ho mai parlato di dove si trova HORA MEDIA?

E’ arrivato il momento di farlo per farvi conoscere uno dei luoghi più belli di tutta l’Umbria. Ci troviamo nella Valnerina ternana, a 10 km dalla Cascata delle Marmore.

Da un punto di vista naturalistico e paesaggistico siamo circondati da una natura incontaminata, su un pianoro del Monte Solenne. Un monte ricco di spelonche dove hanno trovato rifugio molti eremiti siriaci fra cui i Santi Giovanni e Lazzaro a cui si deve la creazione del primo nucleo sui resti di un edificio sacro romano. La leggenda vuole che l’abbazia vera e propria sia stata fondata dal duca longobardo Faroaldo II nell’ VIII sec D.C. a seguito di un sogno dove San Pietro gli ordinava di erigere un tempio in suo onore. Faroaldo non solo fondò l’abbazia ma si ritirò anche a vita monastica ed è tuttora seppellito come molti suoi successori presso l’abbazia che quindi può essere considerata mausoleo dei duchi longobardi di Spoleto.

Questo la dice lunga sull’importanza storica di questo sito, a cui si unisce un’importanza artistica notevole. Poco o niente è rimasto dell’originario nucleo longobardo se si fa eccezione per il paliotto d’altare attribuito ad URSUS MAGESTER (per approfondimenti vedi articolo interessantissimo della ricercatrice e divulgatrice storica Elena Percivaldi apparso sulla rivista mensile MEDIOEVO) e ai due altorilievi raffiguranti i Santi Pietro e Paolo che si trovano ai lati dell’ingresso sulla navata laterale. Degno di nota è il ciclo di affreschi della seconda metà del XII sec che rappresenta scene dell’Antico e del Nuovo testamento, con i primi tentativi di prospettiva in anticipo di quasi un secolo rispetto a Giotto.

Recentissima è la scoperta ad opera dello storico Luca Tomio di un affresco del XVI sec, realizzato da anonimo rappresentante il paesaggio fluviale della vicina Cascata delle Marmore. Scoperta che ha un’importanza notevole in quanto si colloca nella scia della scoperta del paesaggio con fiume, disegno che si trova agli Uffizi e che raffigura proprio il salto delle Marmore,attribuito a Leonardo da Vinci che pare quindi conoscesse molto bene questi luoghi. Presto tutta una serie di conferenze per poter dare evidenza di queste importantissime scoperte!

Insomma la chiesa, appartenente alla Curia di Spoleto, rappresenta già di per sé uno scrigno ricco di tesori e di spunti per gli appassionati di storia e di arte e, da Pasqua a tutto Ottobre è visitabile tutti i giorni. Per info e prenotazioni o visite guidate chiama: 328 6864226 – 333 4317673 o scrivi a info@mummiediferentillo.it

Il resto dell’abbazia con i suoi due chiostri e le celle dei monaci, è stato trasformato alla fine degli anni novanta in una finissima residenza d’epoca, con un restauro molto rispettoso dell’architettura originaria. Gestita dalla proprietà, la residenza d’epoca offre la possibilità di soggiornare in una vera e propria abbazia, godendo di tutti i comfort e della quiete e dello splendore del paesaggio che la circonda. www.sanpietroinvalle.com – info@sanpietroinvalle.com – +39 0744.780129

Il ristorante HORA MEDIA che gestiamo con entusiasmo e passione, completa l’offerta del complesso abbaziale ed osserva un’apertura stagionale come la residenza d’epoca, ovvero è aperto tutte le sere da Pasqua ai primi di Novembre , mentre la domenica e gli altri festivi, è aperto sia a pranzo che a cena. Oltre al servizio di ristorazione organizziamo serate a tema, degustazioni di prodotti tipici, indoor team building activities. Curiamo anche gli allestimenti e il servizio catering, nel caso l’abbazia venga scelta come location per matrimoni.

L’abbazia può essere il punto di partenza di molti percorsi di trekking alla scoperta dei monti e dei borghi che la circondano, primo fra tutti Umbriano. Il territorio di Ferentillo, all’ombra delle sue rocche millenarie, offre tante altre opportunità di svago come le falesie per l’arrampicata libera, il rafting lungo le rapide del fiume Nera e un altro museo molto particolare: il museo delle Mummie ospitato nei sotterranei della chiesa di Santo Stefano che vi invitiamo senz’altro a visitare. Insomma ce n’è per tutti i gusti! Vi aspettiamo!

Back To Top